Sono una Psicologa Positiva, innamorata della vita anche dopo qualche colpo basso, credo che con la giusta consapevolezza possiamo arrivare a cambiare il nostro mondo interno ed esterno.

Mi occupo di potenziamento della persona, lavoro sui punti di forza e le aree di miglioramento presenti all’interno di ognuno di noi. Sviluppo le risorse personali e professionali per poter essere sempre più consapevoli di se stessi e raggiungere gli obiettivi prefissati.

Queste mie competenze derivano dalla formazione in Psicologia dello Sport che mi ha permesso di studiare un protocollo utile al raggiungimento della best performance prima negli atleti e poi per tutti coloro che vogliono esprimere la miglior versione di se stessi.

Mi sono laureata all’Università di Pavia a pieni voti, nello stesso anno frequento il Master in Psicologia dello Sport e inizio la mia formazione come Psicologa dello Sport e mi abilito alla professione di Psicologa nel 2009. Successivamente frequento la Scuola di Psicoterapia per adolescenti e giovani adulti e in seguito approfondisco le mie conoscenze sulla Psicologia Positiva, lo stato di Flow e la Best Performance.

Visita il mio sito

Organizzazione 21/10/2015

Il magico potere del ri-ordine mentale

Per molti mesi è andato di moda un libro che si intitolava “il magico potere del riordino”, la declutter coach (per chi non lo sapesse clutter è disordine, ovviamente declutter il suo opposto!) insegnava a buttare via cose inutili e accumulate per anni, cose che non ci servono e che devono fare spazio a cose nuove – evviva il consumismo schietto!

Riflessioni 15/10/2015

Music Power!

Stai ascoltando l’Ipod e a ad un certo punto parte proprio quella canzone. Chiudi gli occhi e ti ricordi dov’eri, con chi, a fare cosa… e improvvisamente senti il tuo corpo vibrare e ballare. anche se in realtà sei ferma, sono pochi istanti…

Riflessioni, Wellness 09/10/2015

Si può cambiare il cervello in 8 settimane???

Qualche anno fa uscì un film che divise il pubblico: “Mangia, Prega, Ama”, c’era chi lo amava e chi lo odiava, personalmente l’ho adorato. Credo che sia un’ottima sintesi di quello che simbolicamente vorrei provare a fare io: migliorare gli aspetti della propria vita usando la mente ed evitando sprechi e raggiungimento di ideali impossibili.

Riflessioni 08/10/2015

A positive mind?

Tutti ci dicono chi evitare, tanti ci insegnano a riconoscere gli altri, ma la vera vita sta nel sapere chi siamo e nel conoscere meglio noi stessi, così da evitare le persone che ci fanno male. Perché continuiamo a frequentare persone che non vogliamo? Perché continuiamo a stare anche con coloro che non stimiamo? Come mai ci affanniamo ad avere cose per essere felici? Certo che un bel laptop o una bella macchina fanno piacere, questo non è una riflessione contro il consumismo, ma una riflessione verso noi stessi. Se lasciamo che siano le cose a presentarci come pretendiamo di essere felici?

1 2