Qualche anno fa uscì un film che divise il pubblico: “Mangia, Prega, Ama”, c’era chi lo amava e chi lo odiava, personalmente l’ho adorato. Credo che sia un’ottima sintesi di quello che simbolicamente vorrei provare a fare io: migliorare gli aspetti della propria vita usando la mente ed evitando sprechi e raggiungimento di ideali impossibili.

Ma c’è una cosa che in particolare oggi mi ha ricordato quel film ed è il titolo della mia riflessione odierna: pare che il cervello possa “cambiare” in 8 settimane. Degli esimi studiosi hanno scientificamente provato a studiare come la meditazione possa influenzare le vite di tutti noi. Pare che si migliori, ma non solo migliori, pare che la mente diventi proprio positiva, cioè, come a dire che per arrivare al nostro obiettivo di positive mind bastano 8 settimane, vogliono dire che in due mesi si riesce a fare quello che alcuni ricercano per una vita intera??? Seriously???

Subito dopo gli esimi studiosi però, specificano che non cambia il cervello, la meditazione ci porta a migliorare memoria ed empatia, diventiamo più compassionevoli e affrontiamo meglio lo stress.

Quindi riepilogando: non arriviamo alla positive mind, ma miglioriamo sensibilmente la qualità della nostra vita, direi non male!!! Ma c’è un problema… (guardate il video che vi ho messo su Youtube e capirete!)

Come cavolo si fa a meditare? Quale metodo seguire? E poi sgombrare la mente?? Come? Quando? In quale momento della nostra iperattivissima vita troviamo 20 minuti, 10 minuti, 5 minuti per fermarci a meditare? C’è sempre qualcosa da fare, qualcuno con cui whatsappare, un post da condividere (come questo ovviamente), un foto di FB da guardare, qualcosa da spostare, già perché c’è sempre qualcosa di più importante di noi… Cavolo, ma forse è questo che dovremmo cambiare… Qui non ci si ama abbastanza, stiamo cercando di essere migliori per gli altri, ma senza partire da noi stessi…

Quindi amarsi e dedicarsi del tempo: Got it! So passo e chiudo… devo andare a costruire la mia stanza da meditazione… argh!